<

Le otto montagne

Milano, 25/06/2012 Paolo Cognetti

Paolo Cognetti, autore de Il ragazzo selvatico, esordisce nel romanzo con un libro sui rapporti che possono essere accidentati ma granitici, sulla possibilità di imparare e sulla ricerca del nostro posto nel mondo. Le otto montagne, edito da Einaudi, verrà presentato mercoledì 30 novembre, alle ore 21.00, al Circolo dei lettori nell’ambito della rassegna In Cordata.

Leggi altro

A Torino film, narrazioni e suoni di montagna

nives-meroi

Dal 3 ottobre al 19 dicembre torna a Torino In Cordata. Undici serate, tra proiezioni di film al Cinema Massimo, incontri al Circolo dei lettori e – novità della stagione – concerti presso la sede del Parco della Tesoriera del CAI UGET Torino, per raccontare le storie umane di chi vive le montagne nella quotidianità del proprio lavoro o nella straordinarierà della propria passione.

Leggi altro

Mario Ferraguti al Festival Torino e le Alpi

incontri_post_1280

Domenica 17 luglio, alla Fondazione Merz, Mario Ferraguti presenta il suo ultimo libro edito per Ediciclo La voce delle case abbandonate. Piccolo alfabeto del silenzio.

Leggi altro

Sulle orme dei camminatori del mondo con Giuseppe Cederna

giuseppe-cederna 1280

Di passi e di respiri. Dall’Himalaya al Mediteranno: lo spettacolo di e con Giuseppe Cederna a Torino per la serata inaugurale del Festival Torino e le Alpi 2016. Appuntamento venerdì 15 luglio, a partire dalle ore 21.00, presso la Fondazione Merz.

Leggi altro

I luoghi del Festival Torino e le Alpi 2016

PNAM_Pianovalasco.A.Rivelli 1280

Dal 15 al 17 luglio, tra Torino e le montagne che la circondano, un ricco calendario tra spettacoli, proiezioni cinematografiche, escursioni per grandi e bambini, workshop, mostre e dibattiti. Per non perdere nessun evento potete consultare la mappa delle località coinvolte nel Festival Torino e le Alpi!

Leggi altro

Festival Torino e le Alpi 2016

Festival Torino e le Alpi 2016 1280

Spettacoli, incontri, proiezioni cinematografiche, trekking e workshop: quasi 100 iniziative, animeranno Torino e le valli, per meglio mettere in relazione la città con la montagna e per far emergere una prospettiva sulle terre alte lontana dagli stereotipi culturali e dalla retorica.

Leggi altro