<

Il Programma

Torino e le Alpi, il programma per rafforzare e valorizzare il legame tra la città e il suo arco alpino

Da tempo la Compagnia di San Paolo segue con attenzione le iniziative che alimentano il legame tra la popolazione cittadina e quella montanara con l’obiettivo di rafforzare il senso di appartenenza a uno stesso vissuto storico e culturale con scambi di idee e di esperienze tra i due ambienti, anche per cogliere migliori opportunità sul piano economico e sociale. Negli anni, l’accoglimento da parte della Compagnia di progetti legati al rapporto città-montagna, ha portato la Fondazione a riflettere circa un suo ruolo più proattivo, al fine di razionalizzare le risorse, rendere più sistematica l’acquisizione di competenze e conoscenze su questo tema e stimolare l’applicazione e la diffusione di modelli di sviluppo innovativi.

Questa iniziativa è sfociata in un vero e proprio programma interdisciplinare applicato alle montagne piemontesi, liguri e valdostane con l’identificazione di interventi e obiettivi concreti: nel 2014, la Compagnia di San Paolo ha avviato il Programma Torino e le Alpi (2014-2016), con l’intento di rafforzare il rapporto tra la città e il suo arco montano e migliorare le opportunità di sviluppo delle montagne del Nord-Ovest.

Nel corso dei suoi tre anni di esercizio, il Programma Torino e le Alpi ha incrementato conoscenze, sensibilità e opportunità di scambio tra la Torino metropolitana e le Alpi che la circondano.

Per promuovere approcci innovativi di sviluppo economico e sociale nelle regioni alpine e migliorare i servizi e la qualità della vita degli abitanti dell’arco alpino, il Programma Torino e le Alpi si è articolato in diverse azioni e ha operato con progetti propri e con interventi di sostegno tradizionali.

Le azioni sviluppate dal programma hanno riguardato principalmente tre aree:

  • Azioni di ricerca e di sostegno al tessuto produttivo e sociale del mondo alpino
  • Azioni di promozione della competitività sui fondi UE
  • Attività culturali sul mondo alpino.

In particolare, il programma ha promosso un bando ad hoc che ha raccolto ricerche e studi di fattibilità su modelli operativi innovativi, buone pratiche di gestione e pianificazione territoriale, esperienze di rivitalizzazione comunitaria e di sviluppo economico, sociale e culturale nell’arco alpino. Torino e le Alpi ha poi sostenuto una serie di azioni per migliorare la competitività e la crescita dei territori alpini supportando alcuni soggetti locali nell’analisi del fabbisogno e nella programmazione strategica, al fine di individuare i corretti strumenti di finanziamento europeo per lo sviluppo economico e rurale delle aree alpine. Nel triennio, il programma ha attribuito un ruolo centrale alle attività culturali, puntando sulle potenzialità creative dell’ambiente alpino e sulla sua capacità di essere pienamente contemporaneo, nel duplice profilo di contesto ispiratore e di luogo di produzione culturale. Inoltre, al fine di rafforzare conoscenze e sensibilità tra i soggetti che si occupano di montagna, il programma ha sostenuto un significativo impegno di comunicazione, in particolare sul web, dove hanno trovato voce soggetti, idee e contenuti a partire da tre modi di avvicinarsi alla montagna: viverla, conoscerla e stabilire con essa un dialogo aperto e continuativo.

Torino e le Alpi è stato oggetto di monitoraggio e valutazione da parte di esperti e referee esterni al territorio di riferimento rispetto al raggiungimento degli obiettivi e all’utilizzo delle risorse economiche, anche al fine di raccogliere utili indicazioni per la programmazione dei suoi interventi.

Il Programma Torino e le Alpi concluderà la sua attività nel corso del 2017 identificando partner idonei a mantenere, in stretta collaborazione con la Compagnia, un’attenzione sui processi di sviluppo che possono interessare i territori montani marginali.